Costruire l’Attrezzo Infernale

Come promesso sono qui ad illustrarvi il primo passo per la realizzazione di una cotta di maglia: la costruzione del cosiddetto “Attrezzo Infernale” (non chiedetemi perchè si chiami così ma mi sembrava più adatto piuttosto che “l’attrezzo per realizzare le spirali di fil di ferro da cui ricavare gli anelli per la cotta di maglia”).

Materiali necessari (quelli che no usato io, voi fate come vi pare):

  • 1 metro Tubo d’acciaio diametro 10mm (€ 3,60) (A)
  • 1 metro Tondino d’acciaio diametro 8mm (€ 3,90) (A)
  • 1 metro Tondino d’acciaio diametro 6mm (€ 1,90) (A)
  • 2 Assi di Legno Massello 100x20x2,2 cm (€ 8,50 cad) (B)
  • 1 Tavola di Compensato 80x40x1 cm (€ 8,20) (C)
  • 6 Viti da legno 5×70 mm
  • 8 Viti da legno 3,5×45 mm
  • 10 Viti da legno 3×20 mm
  • Trapano
  • Seghetto Alternativo
  • Levigatrice



Fase 1 – Il Supporto per il Trapano
Una volta deciso a che altezza vogliamo lavorare, cioè a che altezza si dovrà trovare il tubo di ferro a cui avvolgeremo il filo (indicato in rosso nella seguente immagine)

Procediamo a prendere le misure delle pareti laterali del supporto che taglieremo da una delle due tavole (ricordando che il blocco di sostegno andrà fissato sopra la tavola lunga, e che quindi per l’altezza del blocco dovremo sottrarre lo spessore della tavola su cui andrà fissato)
 
Posizioniamo il trapano in modo che l’altezza della punta corrisponda all’altezza a cui lavoreremo. La parete laterale dovrà essere leggermente più alta in modo da coprire la parte più larga del corpo del trapano, senza andare a influenzare eventuali pulsanti.
Per la larghezza invece procediamo come segue:

Misuriamo la larghezza in modo da non influire sulle parti mobili del trapano e tuttavia garantire una certa stabilità, ho preferito non sfruttare tutta la lunghezza del trapano per evitare che possa scivolare all’interno del supporto.
A questo punto passiamo a prendere le misure per il fronte e il restro del sostegno, partiamo dalla larghezza: appoggiamo in verticale il trapano al tavolo e appoggiamo verticalmente le due pareti precedentemente tagliate in modo che restino perpendicolari al tavolo; avviciniamole in modo che si appoggino al trapano, restando parallele tra loro, lo spazio che si crea tra le due pareti corrisponde alla larghezza massima del corpo del trapano e ci permetterà di tenere ben fisso il trapano.

per misurare l’altezza invece procediamo così: assicuriamoci di posizionare il trapano in modo che la linea della punta sia parallela alla linea di base della parete, appoggiamo il pezzo lungo al punto più avanzato del trapano che dovrà poggiare sul sostegno e segnamone l’altezza alla base della parete e questo sarà il pezzo frontale…

Nello stesso modo appoggiamo il pezzo che dovrà servire da retro al punto più arretrato del trapano che dovrà poggiare sul sostegno.

Una volta tagliati i due pezzi avremo la situazione seguente: il trapano poggerà sui due sostegni mantenendosi parallelo alla linea del piano di lavoro:
 
A questo punto avremo i quattro pezzi seguenti:

che una volta assemblati [8 viti 3,5×45] daranno il seguente risultato, ecco pronto il blocco di sostegno per il trapano:

Mettiamolo temporaneamente da parte e passiamo alla…
Fase 2 – Realizzazione del telaio
Molto semplicemente tagliamo due pezzi di altezza identica e pari all’altezza di lavoro, sempre dalla prima tavola e fissiamo il primo alla seconda tavola lunga lasciando uno spazio uguale o superiore alla lunghezza del trapano [3 viti 5×70]:
 
Mentre il secondo pezzo lo fisseremo lasciando 4-5 cm dal fondo della tavola [3 viti 5×70] (per lasciare lo spazio per fissare il morsetto)
Fase 3 – Alloggiamento per il Blocco di Sostegno
A questo punto passiamo a creare l’alloggiamento scorrevole per il blocco di sostegno del trapano che ci permetterà di avere fori diversi per tubi di diametro diverso, e di spostare il trapano a seconda del tubo che decideremo di usare.
Riprendiamo il blocco di sostegno del trapano e fissiamo alla sua base un riquadro [4 viti 3×20], tagliato dal pannello, leggermente più grande della base del blocco stesso:

ora, sempre dal pannello, tagliamo due stecche larghe 3-4 cm e lunghe quanto la larghezza della tavola e fissiamo la prima contro il bordo della tavola e la seconda alla distanza corrispondente alla base del blocco di sostegno del trapano [3 viti 3×20 a stecca] (consiglio di appoggiare direttamente il blocco alla prima stecca e fissare la seconda appoggiandola alla base del blocco)
 
ed ecco pronto anche l’alloggiamento per il blocco scorrevole:

ora non resta che creare i fori per alloggiare i tondini di metallo
Fase 4 – Foratura del Telaio
inseriamo il trapano nel sostegno e segnamo l’altezza del punto in cui la punta tocca il telaio (E) a questo punto segnamo tre punti, equidistanti o meno non importa, e riportiamo queste misure identiche sul fondo del telaio:

a questo punto non resta che forare con un diametro leggermente superiore (1-2 mm) rispetto al tondino che intendiamo inserire nel foro (quindi 11-12 mm / 9-10 mm / 7-8 mm) e il gioco è fatto:

L’ultima cosa da fare è fare un foro passante nei tubi, per bloccare il fil di ferro che useremo per realizzare gli anelli (tenendo conto che difficilmente useremo fil di ferro di diametro maggiore di 2 mm direi di fare un foro leggermente più largo di così)

ed ecco l’attrezzo finito, con il trapano e il tondino:

alla prossima puntata per le spiegazioni sull’utilizzo… comincia la parte lunga e interessante 😉
Stay Tuned for More….

Annunci

2 pensieri riguardo “Costruire l’Attrezzo Infernale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...